Si è tenuto a Torino il meeting sulla strategia macroregionale alpina

Il 21 settembre si è tenuta a Torino l’assemblea plenaria del Gruppo di Azione 2 di EUSALP, la strategia macroregionale alpina.

 

Il Gruppo di Azione 2 ha come obiettivo la crescita del potenziale economico dei settori strategici nella Regione alpina che sono la Bioeconomia (coordinato dalla regione Baden-Württemberg), l’Industria Digitale (Coordinato dalla Provincia Autonoma di Trento, tramite HIT), il Legno (coordinato dalla regione Auvergne-Rhône-Alpes), e il Turismo (coordinato dalla regione di Salisburgo).

Durante la prima parte della riunione, alla quale ha partecipato anche Luca Mion, responsabile area Innovazione e Trasferimento Tecnologico di HIT e membro del board del Gruppo d’Azione  2, sono state presentate le strategie e condivise le iniziative future per ciascun settore, in linea con le priorità della presidenza francese 2020-2021. Tra queste iniziative sono da evidenziare:

  • la creazione di una rete di destinazioni turistiche alpine per facilitare la transizione verso un turismo sostenibile;
  • la realizzazione di una piattaforma e di un sistema di certificazione per garantire l’uso, la produzione e la lavorazione di legno locale in filiere corte;
  • l’iniziativa condivisa sull’idrogeno;
  • il workshop su digitalizzazione ed economia circolare organizzato in collaborazione con HIT e altre regioni di EUSALP nell’ambito del World Manufacturing Forum. Il workshop si svolgerà il prossimo 22 ottobre 2021 dalle 13.30 alle 18.30.

 

Nel pomeriggio, i vari sottogruppi relativi ai settori strategici hanno avuto l’opportunità di approfondire i temi di comune interesse e pianificare le azioni future, anche in vista della nuova programmazione europea e in particolare del programma Interreg Spazio Alpino.

Il sottogruppo Digital Industry, di cui HIT è promotore e coordinatore,  ha individuato 4 principali linee di approfondimento: economia circolare e bio-based industry anche in collaborazione con il sottogruppo sulla Bioeconomia, sostenibilità e resilienza delle piccole e medie imprese, utilizzo dei dati nei processi decisionali dell’industria, industria 5.0. Il concetto di Industria 5.0 completa l’esistente approccio 4.0 ponendo però l’accento sulla sostenibilità in senso lato e portando il benessere psico-fisico dell’individuo al centro delle strategie di sostenibilità. In questa visione, l’ambiente e il paesaggio sono considerati come stakeholder preferenziali con un forte impatto sui processi decisionali.

Per saperne di più su EUSALP

Per conoscere le attività dell’ACTION GROUP 2