Una rete transfrontaliera per la bioeconomia e la digitalizzazione delle filiere

Si è svolto lo scorso 16 febbraio l’Alpine Policy Forum, evento organizzato nell’ambito dei progetti europei AlpLinkBioEco e Smart SMEs, a cui partecipano in qualità di partner anche Hub Innovazione Trentino e la Provincia Autonoma di Trento .

L’Alpine Policy Forum ha riunito online oltre 100 attori e policy maker di 10 regioni e province autonome alpine con l’obiettivo di creare un network transfrontaliero nell’ambito della bioeconomia e della digitalizzazione delle filiere dell’agroalimentare, del legno, del packaging, della chimica e delle fibre naturali. L’incontro ha rappresentato il primo passo per sviluppare un rapporto internazionale continuativo con lo scopo di aumentare la competitività di questi settori e dare impulso alla creazione di nuove catene di valore.

Oltre ai partner dei due progetti europei, al Forum – organizzato da BIOPRO Baden-Württemberg GmbH e ANTEJA ECG – hanno preso parte attori del settore della bioeconomia delle regioni e province autonome coinvolte: Trentino, Alto Adige, Lombardia, Baden-Württemberg, Bayern, Alta e Bassa Austria, Slovenia, Svizzera, Auvergne-Rhône-Alpes.

A rappresentare il Trentino 15 stakeholder tra cui la Provincia autonoma di Trento (APPA, APRIE, APPAG, Dipartimento Sviluppo Economico, Servizio Foreste e Fauna), Confindustria Trento, Camera di Commercio di Trento, Trentino Sviluppo, Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Edmund Mach, Habitech e Hub Innovazione Trentino.

Nel pomeriggio si è svolto un panel sulla digitalizzazione delle PMI quale strumento per la riattivazione di catene di valore danneggiate da eventi non previsti. Tra i panelist Elisa Morganti, innovation project manager di Hub Innovazione Trentino, che ha affrontato il tema con un intervento dal titolo “Supporting tools for SMEs and what is needed that they can work across borders and across value chains?”.