BIOLOGIA COMPUTAZIONALE
Verso una nuova definizione della cura

Giovedì 29 luglio 2021
13.00 – 14.00 h
ISCRIVITI ALL’EVENTO

La biologia computazionale è una disciplina relativamente nuova, ma in forte espansione. Utilizza modelli di calcolo computazionale, metodi matematici di fisica teorica e algoritmi di intelligenza artificiale che ci consentono di comprendere le dinamiche di sviluppo delle malattie per identificare i meccanismi di resistenza ai farmaci, prevedere l’evoluzione dei tumori e intervenire tempestivamente.

Le scoperte e tecniche scientifiche più recenti, quali la caratterizzazione dei processi di folding e unfolding delle proteine, la mappatura 3D e l’analisi del genoma umano, le  soluzioni bioinformatiche negli studi di genomica, trascrittomica ed epigenetica, sapranno modificare anche le tecniche di diagnosi e di cura delle malattie – soprattutto quelle oggi incurabili?

Ne discuteremo con Roberta Baronio, senior scientist in target discovery di Nucleome Therapeutics, Francesca  Demichelis, prorettrice alla ricerca dell’ Università di Trento e Lidia Pieri, CEO di Sibylla Biotech.

Un’iniziativa parte di SHARPER Trento, progetto finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito dei progetti Notte Europea dei Ricercatori – azioni Marie Skłodowska-Curie. GA 101036106

L’iniziativa

L’evento è parte di ResearcHERs Power, il ciclo di webinar coordinato da HIT – Hub Innovazione Trentino per stimolare il dialogo sui filoni di ricerca d’avanguardia. Ogni appuntamento vedrà il confronto tra un panel di eccellenze femminili che hanno fatto delle hard science la propria professione.