Home / News / AVVISO DI SELEZIONE per la Direzione operativa di Fondazione HIT

AVVISO DI SELEZIONE per la Direzione operativa di Fondazione HIT

Termine selezione: 02/04/2024 Apertura selezione: 13/03/2024.
Pubblicato il:
12 Marzo 2024
Logo HIT versione orizzontale 1

Articolo 1. Contesto di riferimento

La Fondazione Hub Innovazione Trentino intende avviare una procedura di selezione per il ruolo di Direttore operativo.

La Fondazione HIT è un ente strumentale della Provincia autonoma di Trento e un organismo di ricerca e diffusione della conoscenza ai sensi della disciplina dell’Unione Europea. La sua finalità è quella di stimolare l’innovazione promuovendo il dialogo e il trasferimento di conoscenze e competenze tra i propri Fondatori e il sistema economico-sociale.

I membri della Fondazione HIT sono la Provincia autonoma di Trento, l’Università di Trento, la Fondazione Bruno Kessler, la Fondazione Edmund Mach e Trentino Sviluppo S.p.A..

Come previsto della legge provinciale sulla ricerca nonché dallo Statuto, la Fondazione HIT si occupa in particolare di: promuovere i risultati della ricerca trentina attraverso attività di trasferimento tecnologico; proporre iniziative formative e informative per sensibilizzare riguardo l’importanza della ricerca e dell’innovazione; supportare la costituzione di piattaforme tematiche e reti tecnologiche anche grazie ad analisi prospettiche volte ad individuare trend di sviluppo innovativi; valorizzare i prodotti della ricerca verso il mercato e identificare i fabbisogni di innovazione delle imprese per stimolare l’attività e le soluzioni di ricerca prodotte dai propri Fondatori scientifici; sviluppare iniziative e programmi per la nascita, crescita e sviluppo di una nuova imprenditorialità high-tech dalla ricerca.

 

Articolo 2. Ruolo e compiti del Direttore operativo

Nel contesto del modello organizzativo della Fondazione HIT e del relativo funzionigramma, il Direttore operativo rappresenta la figura apicale delle articolazioni organizzative della stessa. In quanto tale, il Direttore operativo assume la visione generale sia in ordine agli aspetti amministrativi (contabilità, personale, contratti e acquisti, ecc.), sia in ordine alle finalità istituzionali della Fondazione HIT (trasferimento tecnologico, valorizzazione dei prodotti del sistema della ricerca trentino, creazione di valore per il sistema territoriale nonché manutenzione e sviluppo del relativo network di realtà di impresa e innovazione). Il Direttore operativo, inoltre, sovrintende la gestione della Fondazione assicurando la funzione di raccordo, coordinamento e supporto alla Governance, alle Funzioni di Staff e alle Aree operative.

Per l’esercizio del proprio incarico, il Direttore operativo può essere dotato di procura.

Le principali funzioni connesse al ruolo sono le seguenti: sovrintendere alla gestione operativa della Fondazione HIT assicurando che gli indirizzi e gli obiettivi strategici adottati dal Consiglio di amministrazione, a cui risponde della relativa attuazione, siano puntualmente ed efficacemente tradotti dalle Funzioni di Staff ed Aree operative secondo principi di efficienza, economicità, sostenibilità e trasparenza; coordinare le Funzioni di Staff e le Aree operative; assicurare la conformità normativa della documentazione istituzionale avendo riguardo della peculiare natura e missione della Fondazione HIT, dei suoi Membri e del sistema della ricerca e dell’innovazione della Provincia autonoma di Trento; assumere ogni provvedimento necessario alla corretta gestione delle funzioni amministrative, contabili e operative della Fondazione anche elaborando e sottoponendo all’approvazione del Consiglio di amministrazione regolamenti e linee guida; può rappresentare legalmente la Fondazione HIT avanti ad enti pubblici e privati per partecipare a bandi per progetti ed iniziative di partenariato a livello nazionale, europeo ed internazionale.

 

Articolo 3. Requisiti professionali per la selezione

I requisiti essenziali professionali richiesti al/alla candidato/a sono elencati di seguito.

  1. Laurea magistrale o titoli equipollenti.
  2. Comprovata esperienza manageriale in realtà, pubbliche o private, che operano almeno in uno dei seguenti ambiti: innovazione, trasferimento tecnologico, supporto al percorso di sviluppo delle startup innovative, networking finalizzato allo sviluppo di collaborazioni e partnership strategiche nel mondo della valorizzazione dei prodotti della ricerca.
  3. Esperienza amministrativa nella gestione di contabilità, personale, contratti e acquisti.
  4. Capacità di pianificazione progettuale, di definizione obiettivi e attività nei vincoli temporali, finanziari e di qualità, implementazione del ciclo di vita del progetto, previsione dei rischi e degli impatti, coordinamento dei gruppi di lavoro e della gestione delle risorse.
  5. Intraprendenza e proattività nella gestione e soluzione di problematiche complesse nonché visione strategica, leadership, capacità comunicative e abilità nella gestione delle tecniche di negoziazione.
  6. Ottima conoscenza della lingua italiana e inglese.

 

I requisiti preferenziali professionali sono:

  1. Master di II livello o dottorato conseguiti nell’ambito dei temi relativi alla selezione.
  2. Esperienza pregressa nel campo dell’ideazione, creazione e crescita di spinoff e startup; esperienza nello sviluppo e conduzione di progetti di formazione ed innovazione; esperienza nel generare ed attrarre opportunità di investimenti sul territorio relativamente all’ecosistema provinciale della ricerca ed innovazione.
  3. Capacità di effettuare ricerche ed analisi di mercato e di individuare le direzioni di sviluppo delle tecnologie emergenti nonché capacità di identificare e sviluppare opportunità per i Membri della Fondazione all’interno di grandi progetti nazionali ed europei.
  4. Conoscenza del contesto e delle dinamiche del sistema pubblico provinciale trentino.

 

Articolo 4. Tipologia contrattuale e termini del contratto

  1. La tipologia contrattuale è di tipo subordinato a tempo determinato e a tempo pieno secondo l’orario normale di lavoro (attuali 38 ore settimanali) previsto dal CCPL Fondazioni applicato: CCPL Fondazioni, L.P. 14/2005 e seguenti modifiche
  2. Il Direttore operativo verrà inquadrato/a all’interno della categoria del personale tecnologo (T1) del CCPL Fondazioni. La retribuzione annua lorda, corrisposta su 14 mensilità, sarà concordata in relazione alle competenze possedute e alla seniority del profilo individuato partendo da una base indicativa di 64.000 Euro.
  3. Al Direttore operativo verrà inoltre riconosciuto un MBO annuo lordo (premio gestione per obiettivi) di 20.000 Euro.
  4. L’incarco di Direttore operativo ha durata di tre anni e può essere rinnovato. La sede di lavoro coincide con quella legale della Fondazione HIT.

 

Articolo 5. Procedura di selezione

Il processo attraverso il quale si forma la decisione relativa al reclutamento del Direttore operativo della Fondazione è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione di HIT nella seduta di data 11 marzo 2024 e si articola nelle seguenti fasi:

  • avviso di selezione pubblica;
  • nomina da parte del Consiglio di amministrazione di una Commissione di selezione composta da 3 membri (un membro interno, espressione dello stesso Consiglio, che assume le funzioni di Presidente della Commissione e 2 membri esterni individuati tra esperti in management di realtà, pubbliche o private, che operano nell’ambito dell’innovazione e del trasferimento tecnologico). Il Responsabile delle Risorse Umane o un/a suo/a delegato/a assicura il necessario supporto tecnico alla Commissione;
  • verifica da parte del Responsabile delle Risorse Umane della completezza e correttezza della documentazione prevista dal bando, nonché della sussistenza dei requisiti richiesti;
  • valutazione da parte della Commissione del grado di corrispondenza delle candidature ai requisiti richiesti alla luce della documentazione presentata;
  • predisposizione da parte della Commissione di una graduatoria ristretta di candidati e candidate ammessi alla fase del colloquio finale e trasmissione degli atti al Consiglio di amministrazione;
  • colloquio dei candidati e delle candidate compresi nella graduatoria ristretta con il Consiglio di amministrazione convocato per valutare gli aspetti motivazionali, i criteri essenziali dichiarati in sede di candidatura nonché l’allineamento tra la visione di ciascun candidato e gli obiettivi strategici della Fondazione;
  • decisione finale da parte del Consiglio di amministrazione; tale decisione deve essere motivata. Ad integrazione di quanto stabilito nella call, il Consiglio di amministrazione può dare indicazioni al Responsabile delle Risorse Umane in ordine a trattamento economico, MBO o quant’altro possa rilevare per la qualità del mandato conferito al Direttore operativo;
  • proposta contrattuale e pubblicazione dell’esito della selezione da parte del Responsabile delle Risorse Umane.

 

Articolo 6. Modalità di presentazione della proposta

  1. Per partecipare alla procedura di selezione per la posizione di “Direttore operativo”, i/la candidato/e dovrà inviare la propria candidatura comprensiva della documentazione richiesta esclusivamente all’indirizzo e-mail job@trentinoinnovation.eu riportando nell’oggetto della mail la dicitura: “Selezione della figura di Direttore operativo della Fondazione HIT”.
  2. La presentazione della domanda di partecipazione alla presente procedura vale come esplicita autorizzazione a favore della Fondazione HIT al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del Regolamento UE 2016/619 (GDPR) e ss.mm., finalizzato agli adempimenti per l’espletamento della procedura stessa nonché, nell’eventualità di costituzione del rapporto di lavoro, per la finalità di gestione del rapporto stesso. Per maggiori dettagli si rinvia all’informativa pubblicata sul portale della Fondazione nella sezione “Jobs”.
  3. Le candidature dovranno pervenire entro le ore 12.00 di martedì 2 aprile 2024.
  4. Le candidature ricevute dopo la scadenza sopra specificata NON saranno ritenute ammissibili, anche se la mancata presentazione o il ritardo nella presentazione della domanda di partecipazione alla presente procedura siano dovuti a casi di forza maggiore, od eventi non prevedibili od azioni di parti terze.
  5. Ogni candidato/a dovrà inviare, a pena di esclusione, i seguenti documenti:
  6. Curriculum Vitae che riporti chiaramente ed esaustivamente il percorso formativo e l’esperienza professionale del/la candidato/a in relazione ai requisiti professionali essenziali e preferenziali richiesti (vedi sopra all’Art. 3).
  7. Lettera motivazionale e visione del/la candidato/a di massimo 2 facciate.

Fino ad un massimo di 3 referenze che la Fondazione HIT si riserva di verificare.

  1. Documento di identità.
  2. Si invitano infine i/le candidate con riconoscimento della Legge 68/99 a segnalarlo nel curriculum inviato per la partecipazione alla selezione.
  3. Il presente avviso è emanato nel rispetto delle pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, ai sensi del D.Lgs. 11 aprile 2006, n. 198 “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, a norma dell’art. 6 della L. 28 novembre 2005, n. 246”.

 


 

BANDO

LINEE GUIDA PER VALUTAZIONE E PROCESSO

Iscriviti alla nostra newsletter per sapere
ogni notizia in anteprima!