Incontri di business per le imprese ICT trentine e piemontesi

Startup, piccole e medie imprese e aziende consolidate del Trentino in trasferta a Torino ieri in occasione della terza edizione dell'”ICT Speed Business Meeting”, evento promosso congiuntamente dal sistema dell'innovazione trentino e piemontese per favorire l'incontro tra realtà imprenditoriali dei due contesti e la nascita di collaborazioni e positivi scambi di idee. Una cinquantina di imprese ICT, di cui circa 20 trentine, ha potuto incrociare le proprie esperienze e approfondire la conoscenza dei diversi sistemi di promozione dell'imprenditorialità, ponendo le basi per nuove partnership in ottica di Open Innovation. L'evento è stato organizzato da Informatica Trentina, Trentino Sviluppo e Hub Innovazione Trentino d'intesa con il Comitato per lo sviluppo dell’ecosistema ICT trentino. Sul versante piemontese l'evento è stato organizzato dalla Fondazione Torino Wireless, coinvolgendo i Cluster SmartCommunitiesTech e PoloICT, con il supporto della Camera di Commercio di Torino, nell'ambito della rete Enterprise Europe Network.

Dalla sanità all'istruzione, dalla cultura al turismo fino all'ambiente e all'industria manifatturiera. Le ICT (Information e Communication Technologies) rappresentano un settore strategico per lo sviluppo imprenditoriale italiano e trentino. Le loro applicazioni aumentano di giorno in giorno grazie all'impegno degli imprenditori che hanno scelto di investire in questo settore. A loro era rivolto l'evento “ICT Speed Business Meeting”, giunto alla terza edizione e promosso congiuntamente dai sistemi di sostegno all'innovazione trentino e piemontese. Il confronto tra realtà imprenditoriali di diversi contesti è infatti un processo che supporta le nuove idee, stimola alla crescita qualitativa delle proposte delle aziende e le fa sviluppare usando il paradigma dell’Open Innovation.

Una trentina di partecipanti referenti di circa 20 startup, PMI e aziende consolidate trentine dell’ambito ICT ha raggiunto il Centro congressi “Torino Incontra” nella giornata di ieri per conoscere i colleghi torinesi e confrontarsi di persona per condividere esperienze e competenze, ponendo così le basi per future collaborazioni. La giornata è stata aperta da un momento di approfondimento dedicato ai modelli e agli strumenti a sostegno degli investimenti ICT in Piemonte e Trentino e ai servizi di supporto all’innovazione promossi dalla Commissione Europea. È entrata poi nel vivo con gli incontri one-to-one che sono stati in totale 148. Nel corso dell'evento i referenti territoriali hanno inoltre messo a disposizione degli esperti per approfondire gli strumenti di sostegno all'imprenditorialità che caratterizzano i rispettivi sistemi territoriali.

L'iniziativa nasce da un'azione sinergica che, dal lato trentino, è stata promossa da Informatica Trentina e Trentino Sviluppo in collaborazione con HIT - Hub Innovazione Trentino e la regia del Comitato per lo sviluppo dell’ecosistema ICT trentino.

Giuseppe Angelini alla guida del Comitato per lo sviluppo economico ICT trentino ha sottolineato: “L'incontro di ieri a Torino ci ha permesso di presentare il nostro Comitato, le attività che stiamo organizzando e le realtà innovative del nostro territorio. È stato un importante passo per farci conoscere a livello nazionale e il primo di una serie di incontri in programma in diverse regioni. Come aziende ICT del territorio – ha proseguito Angelini - dobbiamo ringraziare Trentino Sviluppo, Informatica Trentina e HIT per l'aiuto ed il supporto di altissimo profilo che ci stanno fornendo”.

“Scopo della giornata – ha detto Luca Capra, vicedirettore dell’Area Incubatori e Nuove Imprese di Trentino Sviluppo - è stato quello di contaminare aziende di territori diversi, diverse culture imprenditoriali e diverse tradizioni imprenditoriali. Gli incontri sono stati inoltre un'opportunità per creare partnership su progetti di innovazione collaborativa finanziabili a livello regionale, ma anche nazionale."

Hub Innovazione Trentino - i cui soci sono Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Edmund Mach, Università degli Studi di Trento e Trentino Sviluppo - ha svolto un ruolo strategico nell'ambito della sua attività nel Cluster Tecnologico Nazionale SmartCommunitiesTech e attraverso la sensibilizzazione delle realtà territoriali potenzialmente interessante.

Co-promotori, per quanto riguarda il Piemonte, regione punto di riferimento nazionale per il settore ICT: Torino Wireless, coordinatore del Cluster SmartCommunitiesTech, Polo ICT, la Camera di Commercio di Torino e la rete Enterprise Europe Network.

Per Laura Morgagni, direttore di Torino Wireless, “questa iniziativa è l’espressione concreta della capacità di creare partnership tra due territori che hanno compreso quanto sia cruciale uscire dai propri confini geografici per favorire lo sviluppo locale e fare rete, in primis a livello italiano. Crediamo che per condividere obiettivi, strategie e progetti sia ancora indispensabile incontrarsi di persona, per questo rinnoviamo il nostro impegno nel creare occasioni come questa, che contribuiscono in modo operativo a innescare i processi innovativi di cui le imprese hanno sempre più bisogno”.

Le reazioni dei partecipanti sono state positive su più livelli: da quello istituzionale, con la condivisione di intenti comuni per la promozione del settore, a quello delle imprese, con la prospettiva di nuovi incontri tra le realtà presenti finalizzate alla nascita di rapporto di partnership.