Al CLab Trento Social Storm 2016, l'hackathon internazionale di 24 ore per trovare soluzioni e problemi sociali reali

Venti gli atenei e oltre 200 gli studenti coinvolti oggi, venerdì 11 novembre, e domani, sabato 12 novembre, a Social Storm 2016: l'hackaton di 24 ore che invita a trovare soluzioni innovative a problemi concreti della collettività

L'evento si tiene a CLab Trento, lo spazio di coworking di UniTrento, ospitato negli spazi di HIT in Via Santa Croce, nato per favorire lo sviluppo di idee innovative e imprenditoriali. Presenti anche 21 universitari dell'ateneo trentino tra cui gli studenti del Doctoral Train Centre di Trento (EIT Digital).

La sfida di quest'anno è dedicata a due temi: la sicurezza alimentare e l'edilizia sostenibile. I partecipanti lavoreranno in team con il supporto di mentor qualificati e comunicheranno tra loro di persona e in videoconferenza da diverse sedi universitarie.

Ogni team avrà a disposizione un'intera giornata non stop per trovare un'idea relativa ai temi proposti che sarà poi presentata alla giuria attraverso dei video-pitch.

L'hackathon prevede un premio di 100 sterline per ogni componente della squadra vincitrice, che si unisce al grande valore in termini di formazione e crescita personale dato dalla partecipazione al Social Storm.

Per informazioni: globalsocialstorm.org